Bio

Davide Balestri – è nato a Roma il 20/10/1962.
Dal 1982 al 1987 ha studiato Percussioni al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone con i maestri Mario Dorizzotti e MIchele Iannaccone.
Nel 1988-1989 ha collaborato al programma RAI International DOC Club di Renzo Arbore (120 puntate!) con il Mokke’s Drums Lab di Firenze di Paolo Magazzini in qualità di tecnico per i batteristi. Questa esperienza gli farà incontrare i più importanti musicisti Jazz e blues internazionali e nazionali. Ora Mokke’s è un marchio leader tra le più importanti Backline Rent in Europa.

Come batterista ha suonato in molte cover e tribute band, esibendosi sui palchi dei piccoli pub ma anche in grandi Festival a Roma e in giro per l’Italia.

Tra questi ricordiamo le canzoni degli Aerosmith con gli Eurosmith di Luca Celletti (leader dei Laceblack), i Pink Floyd con i Big Bang di Maurizio Loffredo, un grande chitarrista e produttore romano. Si specializza nella musica Country con gli Square Dance di Stefano Vetturini (che festeggiano nel 2019 i 30 anni di carriera) e con il quale collabora tutt’ora nel proprio progetto acustico Davide Balestri & Friends. E’ attualmente batterista con i Kill the Beast, una affermato gruppo che sa alternare le canzoni degli Eagles con i grandi successi della West Coast Californiana e con i quali mantiene una intensa attività concertistica. Per informazioni andate su: http://www.killthebeast.it/contact.htm info@killthebeast.it

Ma sono tantissimi i concerti che Davide Balestri incontrerà nella sua carriera affrontando i generi musicali più diversi, feste, meeting con grandi società, cocktail parties, conventions e tantissimi matrimoni nelle più importanti ville di Roma come Villa Consolini, Villa Miani con tutti musicisti di prim’ordine tra i quali ci piace ricordare per la grande classe e bravura Daniele Scuderi, suo carissimo amico, che è stato per anni pianista in locali importanti come  La Pergola dell’Hilton, Harry’s Bar, St. Regis Grand ecc. Dopo la sua scomparsa, Davide gli dedicherà Ovunque tu sarai, una sua canzone del primo cd che contiene il solo di sax di Giuseppe Ciminiello che è stao per anni amico e stretto collaboratore di Daniele.

Tra le collaborazioni, suona la batteria nel cd Angus nel primo progetto solista di Maurizio Bidoli, storico chitarrista dei Fingernails ma anche nel demo che porterà il contratto discogafico agli Zoo di Venere di Dani Macchi e Luana Caraffa (ormai conosciuti come Belladonna).
Mette il suo rullante a disposizione della Combat Folk Band dei Ned Ludd di Gianluca Spirito (ora chitarrista con i Modena City Ramblers) e Gianni Di Folco nel loro secondo cd dal titolo Lavoro e Dignità nel brano Oggi hanno firmato, Il cd verrà prodotto da Mauro Munzi bravissimo batterista che molti ricorderanno anche con i Dhamm.

Sempre con i Ned Ludd registra un brano Names were named per il cd Reds strike the bluesA tribute to the Redskins – per l’etichetta Inglese Red Star.

E’ presente nel cd di David Castellano dal titolo Confusione complice nella canzone “Torta di mele“.

Dal 2006 al 2009 ha girato per il Regno Unito e l’ Irlanda con gli Hotter than Hell tra le più famose cover band dei Kiss in Europa, con i quali ha avuto la possibiltà di suonare nel mitico Cavern di Liverpool con il famosissimo chitarrista e produttore americano Bob Kulick (Kiss, Paul Stanley solo album, Meat Loaf)

Il 29 novembre del 2013 ha pubblicato il suo primo cd completamente autoprodotto intitolato Se tutto cambia. Il cd è ricco di collaborazioni con molti amici musicisti già citati.

Ha partecipato alle prime due fasi e allo Stage del Tour Music Fest 2011.
E’ arrivato in finale al festival Rock in June di Spoleto nel 2013 con la canzone Crazy of love ’bout you e nel 2014 con Quello che non c’è.

Con la canzone Come se risale (tratta dal libro di poesie Il secondo viaggio, Rimini 2009, di Fausto Desideri) e partecipa alla premiazione del Premio Belli 2013 nella Protomoteca del Campidoglio. La canzone sarà riproposta dal vivo nel 2017 davanti a grandi artisti della canzone Romana come Giorgio Onorato e alla Notte Bianca dei Musei a Palazzo Braschi prima dello spettacolo con Maria Loana Gloriani e Agostino Casaretto. La canterà in qualità di ospite al Teatro S.Luca di Roma al IV° Claudio Villa Day 2015 organizzato da Rosa Maria Bassi.
Sempre con il brano Come se risale nel Giugno 2015 è andato in finale al
Festival delle Spade di Lucca riscuotendo un personale successo con il pubblico e gli addetti ai lavori.

 Nel 2017 va in semifinale al Premio Pierangelo Bertoli nel Teatro Dadà di Castelfranco Emilia con Se tutto Cambia accompagnato al bouzouki dagli amici di sempre Gianluca Spirito (Modena City Ramblers/Ned Ludd) e alla fisarmonica da Gianni Di Folco (Ned Ludd/Irish Spinners) che hanno anche arrangiato la canzone che da il titolo al cd.

 Dal 2006 Davide Balestri è endorser dei piatti U.F.I.P. e di questo ringrazia con tutto il cuore Luigi Tronci e tutto lo staff della U.F.I.P. di Pistoia, Italy.

Scroll Up